Terremoto in Nuova Zelanda

di Marisa Grande Marisa Grande ci propone un’analisi del terremoto avvenuto lo scorso febbario 2011 in Nuova Zelanda alla luce della teoria delle celle geomorfologiche… Geomorfologia in Nuova Zelanda La Nuova Zelanda si compone di due isole collocate sull’incontro di due piattaforme tettoniche, la indo-australiana e la pacifica e, per questo, è scossa da frequenti terremoti, anche di rilevante entità. … Continua a leggere

Una intensa attività vulcanica potrebbe strappare violentemente l’Africa in due

di Edoardo Capuano Milioni di anni fa apparvero le prime grosse fenditure, ma negli ultimi mesi nel nord Africa l’attività sismica ha subito un repentino incremento provocando una accelerazione delle spaccature del suolo con un’evoluzione dei movimenti tellurici. I geologi e i vulcanologi asseriscono che la lava nella regione è in linea con il magma presente normalmente sui fondali marini … Continua a leggere

E’ possibile prevedere i terremoti?

14 Ottobre 2010 Perchè scienziati e sismologi negano che sia possibile prevedere i terremoti se già negli anni ’20 il sismologo italiano Raffaele Bendandi effettuò previsioni corrette ricorrendo alla forza di marea? Bendandi, attraverso il suo metodo, ha anche predetto una scossa di terremoto devastante per la città di Roma e aree limitrofe, il giorno 11 maggio 2011, e un … Continua a leggere

PREVISTO DEVASTANTE TERREMOTO 9.2 IN SIERRA MADRE OCCIDENTALE, MESSICO

  La data è il 14 maggio 2010. Da non escludere però che possa verificarsi il giorno prima o dopo. . di Richard Boylan . Le capacità psichiche che hanno gli adulti Star Seed e Star Kids possono spesso essere messe a beneficio della società. Un esempio notevole di ciò è il lavoro di osservazione a distanza (remote-viewing), nel quale … Continua a leggere

IL SISMA CILENO HA SPOSTATO L’ASSE TERRESTRE

Fonte: altrogiornale.org Mercoledì 03 Marzo 2010 Il sisma che pochi giorni fa ha colpito il Cile è stato talmente potente da riuscire a spostare l’asse terrestre e, contemporaneamente, accorciare la durata delle giornate. Attraverso i satelliti della NASA alcuni scienziati hanno potuto verificare che l’asse terrestre ha subito uno spostamento di 2,7 millisecondi di arco, pari a circa 8 centimetri. … Continua a leggere