Terremoto in Nuova Zelanda

di Marisa Grande Marisa Grande ci propone un’analisi del terremoto avvenuto lo scorso febbario 2011 in Nuova Zelanda alla luce della teoria delle celle geomorfologiche… Geomorfologia in Nuova Zelanda La Nuova Zelanda si compone di due isole collocate sull’incontro di due piattaforme tettoniche, la indo-australiana e la pacifica e, per questo, è scossa da frequenti terremoti, anche di rilevante entità. … Continua a leggere

L’asteroide 2011 CQ1 sfiora la Terra

Nella serata di venerdì, alle 20:39 (ora italiana), mentre tutti erano occupati nelle loro attività abituali: cenare, guardare la tv, lavorare o altro, è successo un fatto veramente unico e inquietante, infatti, per la prima volta un asteroide si è avvicinato così vicino alla terra quasi da sfiorarla. Un accaduto questo che molto probabilmente ci riporta alla mente le immagini … Continua a leggere

Una intensa attività vulcanica potrebbe strappare violentemente l’Africa in due

di Edoardo Capuano Milioni di anni fa apparvero le prime grosse fenditure, ma negli ultimi mesi nel nord Africa l’attività sismica ha subito un repentino incremento provocando una accelerazione delle spaccature del suolo con un’evoluzione dei movimenti tellurici. I geologi e i vulcanologi asseriscono che la lava nella regione è in linea con il magma presente normalmente sui fondali marini … Continua a leggere

Ecco il primo sistema solare con 6 piccoli pianeti

  Guarda la foto 1 di 1 Ecco il primo sistema solare con 6 piccoli pianeti ROMA – A 2.000 anni luce dalla Terra c’é un sistema solare composto da sei pianeti, cinque dei quali hanno dimensioni confrontabili con quelle della Terra. La scoperta, alla quale Nature dedica la copertina e che la Nasa si prepara ad annunciare in serata … Continua a leggere

Il parco di Yellowstone si sta sollevando

FOTOGALLERY Lo ha scoperto il satellite europeo Ers-2 con immagini riprese dall’orbita   Il margine settentrionale è cresciuto di 13 cm mentre il centro sprofonda. In aumento l’attività degli spettacolari geyser.   YELLOWSTONE PARK (Usa) – Ora si capisce perché si stanno aprendo nuove fumarole da cui escono vapori sulfurei, perché i getti dei geyser si sollevano più in alto, … Continua a leggere

GLOBAL WARMING: DRASTICO CAMBIAMENTO NELLE CORRENTI OCEANICHE

GINEVRA – Gli scienziati hanno trovato prove di un cambiamento “drastico”, che è cominciato dal 1970, nelle correnti oceaniche del Nord Atlantico (NAO- North Atlantic Oscillation) che solitamente influenzano il clima nell’emisfero settentrionale. La North Atlantic Oscillation (NAO) è la variazione periodica della differenza di pressione atmosferica tra le Azzorre e l’Islanda.   Attraverso il suo indice è possibile avere … Continua a leggere

Considerazioni Scientifico–spirituali sulla moria degli uccelli

Si apprende dai mass media che sono avvenute morie in massa di uccelli… questo fenomeno spacca in due le persone catastrofiste da quelle fataliste… queste considerazioni che seguono non servono per aumentare il numero delle persone a favore dell’Apocalisse e di quelle menefreghiste, ma le considerazioni, brevi e sintetiche, che seguono hanno lo scopo di favorire l’aumentare della consapevolezza e … Continua a leggere

I misteri? della massoneria

di Cristina Battisti Le radici della Libera Muratoria affondano intorno al XII secolo e seguenti, fino alla forma odierna. Le radici filosofiche si spingono ancora più indietro nel tempo fino al X secolo a.C. data della progettazione del Tempio di Salomone per volere del Re Davide di Israele, sulla sacra terra del monte Moriah. Nella tradizione massonica molti rituali si … Continua a leggere

UFO E AREA 51: IN ARRIVO CLAMOROSE RIVELAZIONI

La notizia è stata pubblicata sul portale insidetv.ew.com e riportata in Italia dal  sito web New Notizie, che parla di un noto produttore televisivo del National Geographic, Peter Yost, che ha recentemente presentato alla stampa americana l’imminente programmazione di uno spettacolare documentario dedicato alla famosa Area 51. Lo stesso Yost ha dichiarato di aver avuto un accesso, senza precedenti, ai … Continua a leggere

Spazio: trovato pianeta simile alla Terra

  Gli astronomi della NASA hanno annunciato la scoperta di un pianeta che orbita intorno a una stella ed è costituito da materia rocciosa, proprio come la Terra. Scoperto col telescopio – La scoperta è del telescopio Kepler, da cui prende per ora il nome: Kepler-10b. La stella, che si chiama Kepler 10, ha una massa e una temperatura molto … Continua a leggere