ZIQQURAT SU MARTE? / foto scattate sul pianeta rosso lasciano dubbi

Marte, ultime notizie: foto mostrerebbero un tempio tipo le ziqqurat sumere –

Incredibile a dirsi ma è la pura verità. La sensazionale scoperta è opera non del solito ricercatore americano o straniero, ma di Ennio Piccaluga, studioso italiano, direttore della rivista Area di Confine e grande esperto del pianeta Marte. Vedere per credere.

Le fotografie allegate parlano da sole. No, non siamo sulla Terra, ma proprio sul Pianeta Rosso. L’immagine di Fig. 1, particolare di una foto scattata dalla sonda spaziale europea Mars Express nel 2004, mostra quella che indiscutibilmente sembra essere una ziqqurat sumera. In molti si chiederanno come mai queste immagini siano state rese pubbliche solo adesso. Ma non è proprio così. Gli appassionati già conoscono questa sconvolgente realtà dal 2006, anno di uscita del best seller di Ennio Piccaluga dal titolo Ossimoro Marte. Ma è giunta l’ora che tutto ciò diventi di dominio pubblico. Su Marte c’è stata, e forse c’è tutt’ora, vita intelligente.

Nella foto di Fig. 2, vediamo la ziqqurat in bianco e nero, dove risaltano ancora di più i particolari. Non possono essere frutto del caso, perché ogni elemento è al proprio posto. Secondo le leggi della probabilità è impossibile una simile combinazione di particolari, la natura non può fare simili scherzi. Per convincersene basta guardare la Fig. 3, dove c’è la ricostruzione fatta da Patsy Nicholas Di Falco, che ha graficamente “eliminato la polvere accumulatasi” sul monumento marziano, rispettando rigorosamente le luci e le ombre, effettuando non solo un disegno, ma un vero e proprio studio che riproduce esattamente la realtà sotto la polvere dei millenni. Nelle immagini che, si ripete, sono reali, si nota la presenza di una torretta e di sette gradoni proprio come nelle ziqqurat terrestri.

Altri indizi di chiara artificialità sono il cratere quadrato che si vede molto bene in alto a destra, specie nella foto in bianco e nero (i meteoriti non scavano crateri quadrati). Siccome è situato vicinissimo alla ziqqurat, è probabile che da lì sia stato estratto proprio il materiale per costruire il monumento. Gli enti spaziali forse vogliono che nulla trapeli. A conferma di ciò, citiamo il caso del dipendente dell’Ente Spaziale Europeo licenziato nel 2004 perché aveva osato affermare che le strutture osservate in alcune foto scattate su Marte dalle sonde spaziali non erano naturali, ma costruite da qualcuno. Come per il fenomeno UFO, la gente deve essere tenuta all’oscuro di tutto, forse perché molti potrebbero rimanere scioccati nel sapere della presenza di altri esseri evoluti oltre all’uomo.

Ma è solo questione di tempo. Il grande pubblico ne saprà molto di più proprio in questi giorni, quando sarà in edicola il numero di Aprile di “Area di Confine” rivista mensile diretta proprio da Piccaluga, dedicata a questi temi, alle scienze, agli Ufo ed alle cosiddette materie di confine e che in diversi numeri ha già trattato di queste scottanti rivelazioni. Ma la bomba esploderà anche in TV tra pochissimo tempo quando andrà in onda la puntata di Voyager che Piccaluga ha già registrato, dedicata proprio alle rivelazioni di Ossimoro Marte. Era ora che ciò avvenisse, il grande pubblico deve sapere. Perché la ziqqurat non è altro che un piccolo antipasto della sconvolgente realtà che c’è sul Pianeta Posso. Questo non è che l’inizio e nei prossimi giorni se ne vedranno delle belle anche su internet, sperando che qualcuno non provi a fermare la verità perché, non c’è dubbio, la storia così come la conosciamo va riscritta.

ZIQQURAT SU MARTE? / foto scattate sul pianeta rosso lasciano dubbiultima modifica: 2010-04-09T09:08:00+00:00da micscal
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “ZIQQURAT SU MARTE? / foto scattate sul pianeta rosso lasciano dubbi

  1. IO SONO UN’APPASSIONATO DI FANTASCIENZA, I MIEI ANTENATI MI ANNO INSEGNATO CHE,LA FANTASCIENZA E’ L’ANTICAMERA DELLA SCIENZA;VUOI VEDERE CHE UN GG. QUESTO SI AVVERI ,IN’ATTESA COLGO L’OCCASIONE X SALLUTARI TUTTI GLI SCIENZIATI DEL MONDO

  2. IO SONO UN’APPASSIONATO DI FANTASCIENZA, I MIEI ANTENATI MI ANNO INSEGNATO CHE,LA FANTASCIENZA E’ L’ANTICAMERA DELLA SCIENZA;VUOI VEDERE CHE UN GG. QUESTO SI AVVERI ,IN’ATTESA COLGO L’OCCASIONE X SALLUTARI TUTTI GLI SCIENZIATI DEL MONDO

  3. E’ impossibile tra i tanti sistemi solari scoperti ad oggi ci siamo solo noi. Son convinto nch’io che il pianeta Marte sia stato il precussore della civiltà sulla terra, peccato che i grandi enti spaziali non divulgano le notizie tenendosele in segretezza. Gli umani, sono una razza intelligente e quanto prima arriveranno alla verità, forse miglioreremo la vita sul nostro pianeta. Saluti ai ricercatori.

  4. Ciao leonardo. credo fermamente che esista vita nell’universo. intelligente e non. pensare che marte fosse stata abitata in passato secondo ha un senso. spero che un giorno arriverà il contatto con un’entità aliena, potrebbe aiutare molto la nostra civiltà

  5. Nel 2000 ho avuto un duro scontro con la NASA per degli oggetti artificiali posti sull’asteroide 433 Eros… nel 2002 ho trovato una correlazione tra i cosidetti vulcani marziani della piana di Tharsis e le piramidi di Giza…nel 2007 ho scoperto ke la NASA aveva postato le foto di marte del MGS in bn per non rivelare al pubblico ke sull’equatore esistono ampie zone coperte da vegetazione.
    Cambiano i Direttori della NASA ma la politica è sempre la stessa il cover up continua…
    Alberto Pilolli

  6. Al di là dei sogni e delle teorie del complotto ci sarebbe una piccolossima considerazione da fare. Il Sistema Solare esiste da miliardi di anni e non è detto che in un’epoca passata, magari quando qua a dominare erano i dinosauri, su marte non ci fosse una forma di civiltà “simile” alla nostra. Non per forza fatta da mammiferi, magari erano anfibi o rettili ma chi ragiona in modo razionale, financo scientifico non può ignorare a priori questa ipotesi. Improbabile magari, ma non impossibile o assurdo, anzi..

Lascia un commento